Flash di sport: perde ancora la Sigel, colpi di mercato in casa Marsala calcio, manifestazione scacchistica a Aci Castello

PALLAVOLO. Adesso è ufficialmente crisi per la Sigel Pallavolo Marsala. Ancora una sconfitta, ancora un sonoro 3-0, ancora in uno scontro diretto. Anche nel turno infrasettimanale di ieri sera, la formazione del presidente Massimo Alloro ha vanificato un’ulteriore chance per rilanciare le proprie quotazioni nel secondo campionato nazionale di pallavolo femminile. Sempre al penultimo posto in classifica, le azzurre hanno ceduto, seppur combattendo, contro Bartoccini Gioiellerie Perugia che ha fatto valere il fattore campo imponendosi per 30-28, 28-26 e 25-23. Come accaduto anche in altre occasioni, le lilybetane non sono riuscite a gestire i finali di set, cedendo spesso il passo alle avversarie di turno. Come riportato nel comunicato inviato dalla società “In una gara in cui sin dalle previsioni della vigilia era facilmente intuibile come ogni palla avrebbe finito per pesare più di un macigno, era logico immaginare che avrebbe avuto la meglio chi avesse commesso meno errori. In effetti, con i primi due set risolti da Perugia ai vantaggi, è apparsa evidente la tensione nelle fasi decisive di gioco. Troppo alta la posta in palio per sperare di assistere a una sfida esente da “imperfezioni”. Tutti e tre i set sono stati così disputati sul sottile filo dell’equilibrio, che ha visto sprecare diverse palle per chiuderli da parte di entrambe le compagini. La Sigel infatti ha avuto la possibilità di finalizzare i primi due “tempi” a proprio appannaggio, ma non ce l’ha fatta. Ce l’ha fatta invece la Bartoccini Gioiellerie, forse più fortunata che fredda. Nessuna delle due squadre, in preda a un evidente stato emozionale, è riuscita a concentrarsi nelle fasi calde della contesa in conclusioni decenti, finendo per rifugiarsi in attacco in soluzioni più prevedibili. Leggasi “pallonetti”. Alla ricerca, magari, del buco nelle difese. Entrate, a più riprese, in uno “stato confusionale”. Nel terzo e ultimo set, equilibrato come gli altri, Perugia è riuscita a forzare, sentendo probabilmente la vittoria ormai a portata di mano”. Non c’è tempo in casa Sigel per recriminare. Infatti, già nel weekend, vi sarà un altro ostico impegno, il primo dei due previsti alla palestra “Fortunato Bellina”, contro Cuneo. Gara molto insidiosa che apre un ciclo di partite terribili.

CALCIO. Dopo lo stop incassato a Mazara del Vallo, che fortunatamente non ha compromesso la leadership nel massimo campionato regionale, in casa Marsala Calcio è tempo di novità. Con la riaperture delle liste, infatti, sono diversi i movimenti, soprattutto in entrata, che fanno felici i supporters lilybetani. Dopo l’ufficializzazione dell’ex portiere di Marsala e Piacenza Stefano Lazzara quale nuovo direttore generale, subentrato al professor Enzo Domingo, la società ha comunicato di aver perfezionato il tesseramento del centrocampista Marco Ciancimino, classe ’99, proveniente dalla Igea Virtus (D) e lo scorso anno al Marsala 1912 e di Angelo Di Maggio, anche lui centrocampista classe ’99, proveniente dal Castellammare Calcio 94.

SCACCHI. Si è svolto dal 7 al 10 dicembre presso il President Park Hotel di Aci Castello il IV Festival Internazionale dell’Etna, torneo valido per le variazioni del punteggio ELO Fide. La manifestazione suddivisa in Open A per giocatori con punteggio ELO maggiore o uguale a 1800 punti, Open B per giocatori con punteggio ELO al di sotto dei 1800 punti e Open C riservato a giocatori Under 16 con ELO minore di 1500 punti, ha visto al via 94 giocatori.  La delegazione dell’A.D. Scacchi Lilybetana, capitanata dal Presidente dott. Carlo Pipitone si è ancora una volta distinta per i piazzamenti di prestigio ottenuti. Marco Morana, ha conquistato il 5° posto nell’Open B, con 5 punti su 7, frutto di 4 vittorie, 2 pareggi ed una sola sconfitta, maturata solo all’ultimo turno in una sfida che gli poteva valere, in caso di vittoria, il primo posto nel torneo e la conquista della 1^ categoria nazionale (appuntamento solo rimandato quest’ultimo);  Vito Genovese ha chiuso al 16° posto nell’Open B (primo tra gli Under  20); Giuseppe Salvato si è piazzato 19° sempre nell’Open B (primo tra gli NC) e grazie ai punti ottenuti ha conquistato la 3^ categoria nazionale a soli 10 anni; la piccola Bianca Pipitone infine ha chiuso al quarto posto nell’Open C. Ancora una volta soddisfatto il Presidente lilybetano Pipitone, il quale ha voluto sottolineare come Vito Genovese, Giuseppe Salvato e Flavio Pipitone, pur avendo età e punteggio per disputare l’Open C, hanno preferito misurarsi nell’Open B, cogliendo scalpi eccellenti contro giocatori più esperti e titolati. Prossimo appuntamento agonistico per i giovani leoni lilybetani sarà a Palermo, al Complesso Monumentale dello Steri, dal 27 al 30 dicembre, per il V Festival del Mediterraneo.