Treno fermo

Passaggio a livello aperto e treno fermo sulla Marsala-Trapani, ma stavolta c’è la Polizia

L’ingegnere Gaspare Barraco, coordinatore del Comitato dei pendolari in provincia di Trapani ci segnala un nuovo caso riguardante disfunzioni sui collegamenti ferroviari nella tratta Marsala – Trapani. L’ultimo episodio, in ordine temporale, è avvenuto questa mattina, all’altezza della fermata per Mozia. Nell’occasione, il treno si è improvvisamente fermato con l’ultima vettura che è rimasta bloccata all’altezza di un passaggio a livello, rimasto aperto. Nessun rischio, stavolta, per gli automobilisti in transito, in quanto sul posto erano presenti le forze dell’ordine con gli agenti della Polizia di Stato che hanno presidiato l’area a tutela dei passanti. La vicenda ha visto protagonista il treno 26625, che pare abbia avuto dei problemi con il sistema di sicurezza satellitare. Purtroppo non si tratta di un caso isolato, i quanto – come spiega il coordinatore dei pendolari – tale sistema (SSC) “individua spesso condizioni di allarme laddove l’allarme non c’è” e ciò lo porta a interrompere la sua marcia a prescindere dalla volontà del macchinista. “Con questo sistema – aggiunge Barraco – si verificano ogni giorno ripetuti falsi allarmi, sarebbe preferibile un sistema diverso, con l’SCMT”. Conseguenza diretta di queste improvvise fermate è che i pendolari accumulano ogni giorno almeno dieci minuti di ritardo per ogni sosta non prevista.