Sigel Pallavolo Marsala, ancora una sconfitta. Sempre più fanalino di coda

Dopo aver conquistato il primo punto stagionale in occasione della sconfitta interna contro il Ravenna, la Sigel Pallavolo Marsala ha onorato anche l’impegno infrasettimanale previsto da calendario. Nulla da fare per le ragazze care al presidente Massimo Alloro. Ancora uno stop, ancora un sonoro 3-0 (25-14, 28-26 e 25-19). Questa volta, a far valere la maggior caratura tecnica ed il attore campo, è stata la Fenera Chieri ’76.

Al “Pala Fenera”, le azzurre sono subito andate sotto nel primo set perdendo malamente per 25-14. Nel secondo parziale, il migliore da parte delle lilybetane, ha visto la squadra di coach Campisi dominare per buona parte, fallendo però lo sprint finale. Le padrone di casa, infatti, hanno recuperato una situazione ormai apparentemente compromessa annullando ben due set-ball alle azzurre, capaci a loro volta di neutralizzarne altrettante. Alla fine è stato 28-26.

Non aver riportato sui giusti binari il match ha troncato definitivamente ogni velleità alla Sigel che, in quello che è stato poi l’ultimo atto della gara, ha retto nella prima parte cedendo poi nel finale.

Le marsalesi, relegate all’ultimo posto in classifica con appena un punticino conquistato, non avranno il tempo di leccarsi le ferite. Infatti, domenica pomeriggio, alla palestra “Fortunato Bellina”, vi sarà un altro ostico impegno da onorare. Arriverà a Capo Boeo, la Pallavolo Zambelli Orvieto, al penultimo posto con appena 4 punti. Si tratta di una ghiotta occasione da non perdere. Infatti, la carovana azzurra dovrà necessariamente far valere il fattore campo e conquistare l’intera posta in palio per perfezionare l’aggancio in classifica. Probabilmente, per Ciccio Campisi potrebbe essere l’ultima chance di preservare la panchina; infatti, l’allenatore catanese, marsalese di adozione, potrebbe essere vittima della tremenda legge dello sport che vede il coach pagare per tutti quando i risultati non arrivano.