lancio operazione visir

Operazione Visir: giudizio immediato per i 14 indagati per mafia

Operazione Visir: giudizio immediato per i 14 indagati per mafia

Dopo l’apposita richiesta della DDA, il Gip ha disposto il giudizio con rito immediato, per i 14 presunti mafiosi che furono arrestati il 10 maggio scorso nell’operazione denominata “Visir”. L’udienza, è stata fissata davanti al Tribunale di Marsala il prossimo 21 dicembre.

C’è la possibilità però che alcuni degli imputati richiedano il rito abbreviato dinnanzi al Gup di Palermo.  Nell’operazione i Carabinieri avevano individuato boss e uomini d’onore della famiglia mafiosa della zona di Marsala e Petrosino. I 14 erano finiti in carcere con l’accusa di associazione mafiosa, estorsione, detenzione illegale di armi oltre a diversi reati a finalità mafiose.

In carcere sono finiti: Vito Vincenzo Rallo, 57 anni, pastore, il suo braccio destro Nicolò Sfraga, 51 anni, Calogero D’Antoni, di 35, Vincenzo e Alessandro D’Aguanno, padre e figlio, di 57 e 36 anni, Giuseppe Giovanni Gentile, di 43, Michele Giacalone, di 47, imprenditore edile, Massimo Salvatore Giglio, di 41, Simone Licari, di 58, Ignazio Lombardo, di 46, nipote di Antonino Bonafede, Michele Lombardo, di 55, imprenditore, Aleandro Rallo, di 24, nipote del boss Vito Vincenzo, Andrea Antonino Alagna, di 37, e Fabrizio Vinci, di 47.

Tags: