spari mercato porta garibaldi

Marsala, in centinaia urlano e scappano: “Spari al mercato”. Due i fermati

ore 12.40 E’ confermata la cattura dell’uomo che ieri sera ha sparato in aria con una pistola a salve all’Antico Mercato di Marsala, mentre si svolgeva la “movida” locale. Con lui fermato dalla Polizia anche un probabile “complice”. Verranno processati per direttissima.

Questa mattina la Città si è svegliata parlando ancora della sparatoria di ieri sera. Ancora non si conosce l’identità dell’uomo e se è stato catturato nel corso di tutta la scorsa notte da Polizia e Carabinieri, ma si sa che non si è trattato di un’arma da fuoco ma di una pistola a salve, molto probabilmente una cosiddetta “scaccia cane”. Durante la calca delle persone in fuga, qualche spintone per il forte panico che ha mosso centinaia di giovani che si trovavano nei pressi dell’Antico Mercato, ma nulla di serio. Peraltro, nei pressi di Palazzo VI Aprile, una rissa ha coinvolto alcuni ragazzini. Anche qui sono intervenute delle pattuglie delle Forze dell’Ordine.

ore 2.40 La città è presidiata, dai principali punti di accesso, da posti di blocco delle Forze dell’Ordine. E’ caccia all’uomo.

ore 2.00 Alcuni gestori dei locali dell’Antico Mercato raccontano che si sono sentiti degli spari nella zona del corridoio centrale. Ai colpi, a quanto pare più di uno, una marea di persone, urlando, si è accalcata verso l’uscita impaurita. Negli anni diversi episodi, risse in particolare, sono avvenuti al Mercato. C’è sempre stato un moderato controllo da parte delle Forze dell’Ordine ed in effetti negli ultimi tempi l’area è diventata più tranquilla a discapito, però, di altre zone come Porta Nuova. C’è da capire, ma questo compito spetta agli organi di Polizia e ai Carabinieri intervenuti, se i locali hanno dei sistemi di video-sorveglianza per individuare il soggetto del folle gesto. Al momento solo notizie confuse. C’è chi ha visto un uomo armato che si aggirava in centro come se cercasse qualcuno. Ma quello che è importante per ora, è che non c’è nessun ferito.

ore 1.40 I Carabinieri sono ancora sul posto per cercare informazioni tra i presenti. Non si conosce ancora il volto di chi ha compiuto il folle ed insensato gesto ma i volti stravolti di chi ha sentito gli spari ed è fuggito lascia poco all’immaginazione.

Non era ancora l’1 quando, circa mezz’ora fa, un centinaio di persone all’altezza di Porta Garibaldi inizia ad urlare e scappare. Non si capisce subito cosa succede, ma le immagini sembrano quelle che ricordano brutte vicende accadute in altre città europee, o la finale di Champions in piazza a Torino.

Dalle prime voci, qualcuno grida spaventato: “Spari al mercato”. Ascoltando dei testimoni, questi affermano: “Abbiamo sentito degli spari, eravamo all’interno dell’Antico Mercato, i locali erano pieni di ragazzi, una persona aveva una pistola in mano ed ha sparato dei colpi”. Ma nessuno danno o ferito pare, al momento.

Subito sul posto a sirene spiegate una pattuglia della Polizia che entra dalla via Garibaldi e fa il giro del mercato dalla parte di Piazza del Popolo: è da lì che, secondo testimonianze, sono partiti gli spari ma non si conosce il tipo d’arma. A seguire una pattuglia dei Carabinieri che fa sosta in Piazza Garibaldi con giubbotto antiproiettile e armi. I militari cercano di far allontanare il folto numero di persone presenti.

Anche diversi gestori dei locali della movida del mercato lilybetano si sono portati fuori.

Al momento non si conoscono le cause e chi ha compiuto il gesto.