Città piena di rifiuti. Il sindaco: “Il responsabile è l’Aimeri Ambiente”. Licari: “Chiediamo i danni”

ore 14,00: Intorno alle 14 la ditta Aimeri è tornata a raccogliere i rifiuti per la CIttà. La situazione è tornata alla normalità. Non c’è dato sapere se il servizio è tornato regolare perchè i dipendenti hanno di nuovo iniziato a svolgere le normali attività lavorative o perchè è intervenuta tempestivamente l’Amministrazione.

In concomitanza della Maratonina del Vino, svoltasi questa mattina, il centro storico si presentava in condizioni pietose. Il normale servizio da parte dell’Aimeri Ambiente non è stato svolto e le centralissime via Roma e Piazza Matteotti erano piene di sacchetti della spazzatura. Questi, peraltro, depositati da diverse ore, sono stati presi d’assalto dagli animali randagi. “Mi scuso con i miei concittadini e con quanti, atleti, familiari e turisti sono in queste ore a Marsala per la “Maratonina del Vino o per ammirane le bellezze che non hanno trovato una città adeguatamente pulita; le strade erano piene di sacchetti di rifiuti – ha fatto sapere il sindaco di Marsala, Alberto Di Girolamo -. E’ un fatto assai increscioso che ha un solo e unico responsabile: il direttivo della Società Aimeri che gestisce il servizio della raccolta differenziata dei rifiuti. Noi siamo vicini ai lavoratori riuniti in assemblea, ma critichiamo fortemente l’operato della dirigenza che da parte nostra non vanta alcuna spettanza. I problemi del Cda dell’Aimeri non ci interessano. A noi necessita la pulizia della nostra Città che oggi ha ospitato un evento sportivo di notevole interesse e che purtroppo è rimasta indecorosamente sporca”. Il vice sindaco Agostino Licari inoltre, preannuncia richieste di danni e finanche un’eventuale denunzia per interruzione di un servizio essenziale per decoro e salubrità dell’ambiente. “Siamo molto arrabbiati – sottolinea Licari -. Un atteggiamento simile da parte dell’Aimeri non c’è lo aspettavamo. Siamo perfettamente in regola, sia dal punto di vista giuridico che economico, nei confronti di chi ci assicura la pulizia a Marsala ed è per questo che oltre a chiedere i danni per la mancata raccolta dei rifiuti, stiamo valutando anche, con la dirigenza del settore Spl e con il nostro Staff legale, se denunziare l’Aimeri per interruzione di un servizio pubblico di fondamentale importanza sotto tanti aspetti, non ultimi quelli igienici e di pulizia”.