“Modello Trinacria”: controlli straordinari della Polizia a Marsala

In questi giorni a Marsala, a molti non sarà sfuggita la nutrita presenza di pattuglie della Polizia di Stato per le vie della città. Un’attività che rientra nel piano straordinario di controllo del territorio denominato “Modello Trinacria”, che prevede l’incrementare delle operazioni di prevenzione e repressione della criminalità diffusa nel territorio lilibetano.

Il bilancio della suddetta attività conta 200 soggetti identificati, 120 mezzi controllati, 45 sanzioni amministrative elevate per inosservanza al Codice della Strada e 9 soggetti denunciati per reati contro il patrimonio e la persona.

Oltre agli uomini del Commissariato, incessantemente impegnati in una già intensificata attività di contrasto ai locali fenomeni delittuosi, hanno partecipato alle operazioni 5 pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine di Palermo, composto da unità specializzate nel fornire agli uffici territoriali della Polizia di Stato un determinante supporto nel fronteggiare i fenomeni di grande criminalità, e 2 unità della Polizia Stradale di Trapani, impegnate nell’effettuare un penetrante controllo dei veicoli in transito.

L’attività si è concentrata soprattutto nelle adiacenze del lungomare Boeo e nella zona compresa tra la via Cesare Battisti e la via Trapani, dove le unità impegnati hanno effettuato una serie di posti di controllo e di lunghi pattugliamenti.

Estrema attenzione è stata altresì dedicata al presidio degli istituti bancari e postali e nel monitoraggio delle zone commerciali del centro.