Marsalese evade dai domiciliari, viene scoperto dai poliziotti

La Polizia di Stato ha arrestato ieri Antonino Titone, 55enne, per essersi egli allontanato dalla propria abitazione ove si trovava sottoposto agli arresti ed alla detenzione domiciliare per i reati di rapina e di rapina tentata. Nell’ambito di una penetrante azione di controllo del territorio, gli uomini del Commissariato di Marsala, nel transitare presso le vie adiacenti il lungomare, hanno notato l’uomo a bordo di un ciclomotore condotto da un soggetto maschile, col quale si allontanava percorrendo la via Monsignor Linares. Il personale operante si metteva all’inseguimento del pregiudicato, il quale veniva subito raggiunto presso la sua abitazione e condotto presso gli uffici di Polizia per gli accertamenti. Le indagini prontamente svolte dagli uomini del Commissariato, consentivano di ricostruire l’intero iter delittuoso e di appurare che il Titone, dopo essere stato accompagnato presso l’ospedale “P. Borsellino” da una donna già nota alle Forze dell’Ordine, si faceva condurre presso l’abitazione di un noto pluripregiudicato, proprio in via Linares. Dopo, Titone lasciava la casa dell’uomo e saliva sul ciclomotore a bordo del quale veniva avvistato dai poliziotti che lo hanno tratto in arresto per evasione. Ora si trova nuovamente sottoposto ai domiciliari con il braccialetto elettronico.