Torna all’Istituto Agrario di Marsala “Enodamiani”, la rassegna di vini siciliani

Torna puntuale, quest’anno dal 17 al 20 marzo, la VII edizione della Rassegna di Vini Siciliani “Enodamiani”, un appuntamento ormai consolidato organizzato dall’Istituto Agrario ed Alberghiero “Abele Damiani”. L’iniziativa, realizzata in collaborazione con l’AIE, Associazione Enologi Enotecnici Italiani – sezione Sicilia, l’Istituto Regionale della Vite e del Vino, con l’Associazione Italiana Sommelier, con la Federazione Italiana Cuochi e con l’Onav (Organizzazione nazionale assaggiatori di vino), si avvale del patrocinio del Comune, della Regione Siciliana – Assessorato delle Risorse Agricole e Alimentari – e del sostegno di numerose aziende locali. Enodamiani prenderà il via giovedì alle ore 9 con l’evento “Esperti a confronto” e una degustazione di vini provenienti dalle cantine marsalesi. Ne prenderanno parte rappresentanti di Assoenologi, dell’Ais, giornalisti di settore, dell’ONAV e docenti della Facoltà di Enologia. Le degustazioni proseguiranno dalle 14.30 alle 18. Venerdì alle ore 9 si terrà il 4° Concorso Original Cocktail “Eno-Damiani”, per i ragazzi del 3°, 4° e 5° anno dell’istituto Alberghiero, che si esibiranno di fronte a una giuria AIBES; sabato alle ore 10, il convegno dal tema “DOC e DOCG – Valorizzazione territoriale e importanza socio economica” moderato dalla giornalista Jana Cardinale e al quale porteranno i saluti il dirigente scolastico Domenico Pocorobba, il sindaco Alberto Di Girolamo, il Dirigente Ambito Territoriale, Luca Girardi  e il presidente di Assoenologi Giacomo Manzo. Al termine del convegno si terrà la premiazione dei vini. La manifestazione si concluderà il 20 marzo: dalle ore 17 alle ore 20 la scuola aprirà le porte alla città per la degustazione di dolci preparati dagli allievi. “Ci apprestiamo anche quest’anno alla trasferta a Verona per la 50esima edizione del Vinitaly che si svolgerà dal 10 al 13 aprile, alla quale parteciperanno in totale una cinquantina di alunni del corso di Enologia e dell’Alberghiero, accompagnati dai docenti della scuola”, dice il preside Pocorobba.

Tags: