L’Area Marina Protetta “Isole Egadi al “10×20” di Roma

Si sta svolgendo a Roma la conferenza “10×20” organizzata dalla UNEP (Programma ambiente delle Nazioni Unite), dal Governo Italiano e da Ocean Sanctuary Alliance.
Una conferenza internazionale per mettere a punto un piano d’azione che aiuterà gli Stati membri a conservare almeno il 10% delle zone costiere e marine, conservare la biodiversità, promuovere la pesca sostenibile e rigenerare la produzione di cibo negli oceani (dove oggi prevale il sovrasfruttamento delle risorse), il tutto entro il 2020.
Oggi pomeriggio ci sarà proprio un simposio sui casi delle isole, al quale parteciperà anche l’Italia, rappresentata dall’Area Marina Protetta “Isole Egadi”, gestita dal Comune di Favignana per conto del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, rappresentata dal suo Direttore, Stefano Donati. L’Area Marina Protetta “Isole Egadi”, dal canto suo, illustrerà le proprie 7 buone pratiche: il monitoraggio del ritorno della foca monaca, la dissuasione dello strascico illegale sotto costa, il progetto Vedette del mare, i campi boa ecosostenibili per la nautica da diporto, il Centro di primo soccorso per tartarughe marine a Favignana, l’Osservatorio Foca Monaca a Marettimo, il Marchio di certificazione ambientale dei servizi turistici.
Tutto ciò con lo scopo di creare una rete mondiale di aree marine protette e a favorire lo scambio di conoscenze, informazioni e best practice.

Alessandra De Vita