‪‎Trapani beffato nel finale: finisce 2 a 2

Al provinciale di Erice arriva per la 30° giornata di serie B la capolista Cagliari. I sardi reduci da 2 sconfitte consecutive cercano il riscatto per allontanare così le squadre pretendenti alla promozione diretta in serie A. Il Trapani d’altro canto dopo l’exploit di Pescara va in cerca di punti salvezza e della prima vittoria che tra le mura amiche nel 2016 stenta ad arrivare. Sospinti da un vento incessante (costante sgradevole degli ultimi incontri casalinghi dei Granata) le due squadre hanno dato vita ad una partita dalla corrente alternata; in netto predominio i padroni di casa nel primo tempo, in arrembaggio gli ospiti nel secondo.

Parte subito bene il Trapani che spinge sull’asse destro con Fazio, il cross al centro del terzino cerca e trova Nicola Citro che di testa non inquadra la porta. Ancora Trapani subito dopo ma il tiro di Eramo è centrale, Storari (ex portiere della Juve) può bloccare agevolmente. Granata padroni del campo in queste fasi iniziali. Al 5′ Citro ancora vicino al gol. La difesa del Cagliari si rifugia in angolo. Da li a poco arriva il vantaggio; sugli sviluppi di una punizione battuta da Coronado, capitan Pagliarulo è il più lesto di tutti a girare la sfera in rete. Il Cagliari ferito prova a reagire ma al 10′ arriva in modo spietato il raddoppio dei siciliani. Citro dopo un superlativo assist di Petkovic, supera Storari in uscita e deposita la palla in rete per la gioia di un provinciale gremito. Trapani spietato dunque, la capolista forse non si aspettava di dover affrontare una squadra così aggressiva e determinata. Al 28′ prima vera occasione per gli ospiti con un colpo di testa di Farias, pallone che però vola alto sulla traversa.
In chiusura di tempo Trapani vicino al tris più volte, Citro poi viene steso in area, ma né l’arbitro né il guardalinee (con una visuale migliore) ravvisano il fallo. Un Trapani scatenato ha con Perticone l’ennesima chance prima del fischio, ma il difensore spara alla cieca su Storari. Sarebbe capitata sui piedi di Citro o Petkovic questa occasione avrebbe avuto sicuramente un epilogo diverso.

 Nella ripresa il  Cagliari parte a spron battuto e dimezza subito lo svantaggio. Al minuto 48 con Farias che si fa trovare pronto nel cuore dell’area.

I sardi a trazione anteriore provano a riequilibrare il match: ancora  Farias il più pericoloso tra le fila rosso-blu, ma la difesa granata tiene alta la concentrazione. Il Trapani reclama ancora: Eramo viene affossato in area ma l’arbitro Pasqua proprio non se la sente di concedere il penalty per i padroni di casa. Al 67′ Mister Rastrelli esaurisce i cambi a disposizione facendo uscire Sau e facendo subentrare il giovane Cerri, mentre per i granata Petkovic si carica sulle spalle la fase offensiva con dribbling ubriacanti. Davvero generosi i siciliani: tra tutti va segnalato Mirco Eramo, vero e proprio metronomo del centrocampo. Al 90′ standing ovation per Nicola Citro che lascia il campo sostituito da Adriano Montalto. In pieno recupero la beffa: il brasiliano Joao Pedro lascia partire un rasoterra velenoso che batte il connazionale portiere granata, regalando un pari ai sardi che ha il sapore della beffa per i siciliani, viste anche le proteste per un terzo rigore non concesso.  Allontanato Cosmi in divergenza di opinioni con la terna arbitrale.

Si conclude così, con un 2 a 2, il match al Provinciale che lascia, per come maturato, l’amaro in bocca alla squadra e ai tifosi di casa. Per il Trapani la prima vittoria del 2016 tra le mura amiche è ancora rimandata, ma siamo certi arriverà presto, visto il buon momento e le prestazioni offerte.

‪‎Trapani – Cagliari‬ 2-2, il tabellino del match
‪TRAPANI‬: Nicolas, Perticone, Pagliarulo, Scognamiglio, Fazio, Eramo, Nizzetto, Coronado (18’st Raffaello), Rizzato, Petkovic, Citro (44’st Montalto). A disposizione: Fulignati, Daì, Camigliano, Ciaramitaro, Barillà, Cavagna, De Cenco. All. Serse Cosmi
‪‎CAGLIARI‬: Storari, Pisacane (1’st Melchiorri), Krajnc, Salamon, Balzano, Cinelli, Colombatto (6’st Deiola), Joao Pedro, Murru, Farias, Sau (22’st Cerri). A disposizione: Rafael, Colombo, Barreca, Giannetti, Bernardi. All. Massimo Rastelli
‪‎ARBITRO‬: Fabrizio Pasqua di Tivoli; ASSISTENTI: Marco Citro di Battipaglia e Marco Chiocchi di Foligno; QUARTO UOMO: Andrea Capone di Palermo
‪‎RETI‬: Pagliarulo 8’, Citro 11’, Farias 3’st, Joao Pedro 47’st
‪‎NOTE‬: Ammoniti Eramo, Citro, Petkovic nel Trapani – Pisacane, Colombatto, Joao Pedro nel Cagliari; Recuperi: 0’pt-6’st; Corner: 6-4; Spettatori: 5.436

tabellino