Regione: Crocetta sceglie Baldo Gucciardi per il dopo Borsellino

Da un tecnico a un politico. Dalla figlia di un’icona dell’antimafia che è andata via sbattendo la porta a uno dei principali dirigenti del Pd siciliano. Nel tentativo di rinsaldare i rapporti con la maggioranza, e soprattutto con il suo partito, il Presidente della Regione si affida al capogruppo dei democratici all’Ars, che in questi tre anni si è ritagliato spesso il ruolo di pompiere nelle fasi più critiche del confronto tra Crocetta e il centrosinistra. Contestualmente, con la scelta di Gucciardi l’ex sindaco di Gela mostra attenzione verso un territorio – la provincia di Trapani – che da anni non esprime un proprio assessore regionale, consegnando al deputato regionale belicino uno dei settori più complessi della pubblica amministrazione.

Questo il testo della nota con cui il Presidente della Regione comunica alla stampa la sua decisione:

In data odierna, d’intesa con il segretario del Partito Democratico Fausto Raciti, il vicesegretario nazionale Lorenzo Guerini e con il sostegno di tutte le forze di maggioranza, ho proposto l’assegnazione della delega di assessore alla Salute a Baldo Gucciardi. Tale proposta è nata
dalla mia considerazione che è necessario continuare il lavoro avviato con Lucia Borsellino, insieme ad una personalità di alto profilo e di grande esperienza tecnica. Gucciardi oltre ad essere capogruppo del PD all’Ars, è dirigente dell’Asp in aspettativa.
Il profilo di tale nomina ci potrà, inoltre, aiutare in quel quel dialogo unitario con la società, indispensabile per portare avanti qualsiasi riforma.
Le linee guida che verranno definitivamente approvate in settimana in commissione salute, dovranno trovare articolazione non solo dentro le strutture sanitarie, ma anche negli organismi rappresentativi dei cittadini a partire dai sindaci, dai consigli comunali, dalle associazioni di volontariato e dalle organizzazioni sindacali, in un confronto aperto in grado di incrementare l’efficienza del sistema sanitario, in una visione dove l’utente non e’ il “paziente”, bensì cittadino, titolare del diritto inviolabile alla salute e alla vita.
Baldo Gucciardi ha la caratteristica di sapere discutere con la società e con le istituzioni. Ho scelto una persona perbene, onesta e competente. Di questa scelta sono orgoglioso e sono felice che essa venga condivisa dal mio partito e da tutti gli alleati e ritengo che rientri pienamente nella richiesta politica di una soluzione definitiva alla crisi, per dare ulteriore slancio alla politica di cambiamento che sta coinvolgendo la Sicilia e alla politica di riforme che ci vengono chieste dal popolo siciliano per elevare le proprie condizioni di vita e sviluppare la Sicilia”.