AAA… offresi sindaco per Marsala… no perditempo

Quando una persona ha delle idee e non rischia almeno un po’ per affermarle i casi sono due: o non valgono niente le idee o non vale niente la persona.”

Cari amici,

anni fa mentre tornavo da Trapani con il mio amico Giacomo Alberto Manzo, per intenderci l’enologo dell’Istituto Regionale vite e vino (ora anche olio – tanto per non farci mancare niente), dicevo tornavamo da un incontro alla Provincia Regionale dove avevamo tentato di capire il perché ci avessero fottuto un finanziamento per l’unica regata mai organizzata a Marsala che aveva visto la partecipazione di ben 42 imbarcazioni e la presenza prestigiosa dello skipper Francesco De Angelis. Regata organizzata da fare Ambiente Marsala. Regata per la quale la Provincia, nella persona del Presidente Turano, ci aveva promesso un contributo che sarebbe poi stato l’unico da parte di una Amministrazione Pubblica poiché il Comune di Marsala, con la scusa che l’Amministrazione si era appena insediata, non ci ha dato un beneamato ……. , promettendo però un congruo contributo per la prossima edizione. Sappiamo come è andata a finire, la seconda edizione è stata organizzata da altri e noi ce la siamo presa ancora in quel posto. Scusate ho divagato ….. dicevo … nel tornare a casa io e Giacomo ci siamo permessi il lusso di fermarci a mangiare una pizza da Calvino, e tra un boccone e l’altro ci siamo chiesti chi sarebbe stato eletto tra tutti i candidati alla poltrona di Sindaco di Marsala e con quali qualità. Abbiamo buttato giù una lista prendendo come pretesto le lettere dell’alfabeto e ne venne fuori un articoletto che poi proposi ai vari quotidiani della città. Non sto qui a ripetere il decalogo, si dice così anche se sono più di dieci? Boh! Comunque l’articolo aveva un cappello, scritto alla burocratese, che testualmente dichiarava:

  • Visto il deficit di passione politica in cui versa la città di Marsala
  • Vista l’inammissibilità di candidati visti e rivisti
  • Vista a tutt’oggi la penuria di iniziative
  • Considerato che le future generazioni si stanno avvicinando al punto di non ritorno per una scelta di vita degna di essere vissuta da “Cittadini”
  • Ritenuto improrogabile il tempo per far sentire la nostra voce

Riteniamo:

  • che il candidato sindaco – chiunque esso sia – debba essere: ecc. ecc. eccetera.

Mi sembra che dal 6 maggio 2012 ad oggi non sia cambiato poi molto. Anzi. La città sta sprofondando sempre più giù, di questo passo raggiungeremo il fatidico punto di non ritorno e allora ci sarà veramente da divertirsi. Comunque, visto che io di idee ne ho da vendere (per questo mi pagavano a Cinecittà), mi propongo quale candidato alla carica di Sindaco di Marsala. Allegato alla presente il manifesto che presto sarà affisso nelle maggiori piazze della città.

Gianfranco Montesano