Consiglio comunale: approvata la partecipazione all’“Expo 2015”

Seduta di proseguimento quella di ieri pomeriggio del Consiglio comunale di Marsala. Dopo quasi un’ora di ritardo, con l’arrivo del presidente del Consiglio Enzo Sturiano, si è potuto procede all’appello che ha convalidato di fatto la seduta che essendo la continuazione del giorno precedente, aveva bisogno soltanto di 12 Consiglieri presenti. Questa volta, dopo le polemiche  sull’assenza dei dirigenti, dei capo settore del comune non c’era traccia. Soltanto il direttore di ragioneria, Nicola Fiocca, era presente in aula, ma in veste di notaio, in quanto sostituto del segretario generale, Bernardo Triolo. Quasi subito il Consigliere comunale Artuto Galfano, capogruppo di Insieme per Marsala, chiedeva il prelievo del punto 15 all’Ordine del giorno relativo ad una mozione sulla partecipazione del comune di Marsala all’ “Expo 2015”. Prelievo che veniva approvato all’unanimità. Relazionava quindi sull’argomento il primo firmatario della mozione, Michele De Maria. “Il nostro comune – affermava il consigliere – ha presentato un  progetto al cosiddetto Cluser – Biomediterraneo. Si tratta di un’iniziativa guidata dalla regione Sicilia che comprende la partecipazione di diversi stati Europei e del Nord Africa”. La mozione specifica anche che sono aderenti al “Cluster” l’Albania, l’Algeria, l’Egitto, la Grecia, il Libano, Malta, il Montenegro, San Marino, la Serbia e la Tunisia. “Nel Bilancio che abbiamo approvato – ha detto poi De Maria – negli ultimi giorni del 2014, abbiamo inserito la somma necessaria per la partecipazione della nostra città all’evento mondiale. Anche il Commissario straordinario ha approvato la delibera di partecipazione e  per quanto sono a conoscenza, in questi giorni una commissione  deve valutare ed eventualmente approvare i progetti che saranno ammessi all’Expo. Sono convinto che il Consiglio comunale debba, in questa occasione, manifestare la volontà univoca di partecipare all’Expo 2015”. L’aula ha poi esitato favorevolmente e all’unanimità l’atto che motiva la partecipazione della città lilybetana perché “…tale evento sarà rilevante per la ricaduta economica che avrà per le attività produttive del territorio, assicurando una promozione turistica importante”. La seduta è stata poi sospesa per concordare la prosecuzione dei lavori che sono poi ripresi  soltanto per alcuni minuti per venire rinviati definitivamente. la  riunione continuerà oggi alla 17

free porn sites