Il plesso “Alberti” dell'Istituto Comprensivo "Sturzo" a colloquio con Napolitano. Tante le problematiche discusse

Interessante scambio di missive fra gli alunni delle classi terza e quarta della Scuola primaria “M. B. Alberti” di Giardinello facente parte dell’Istituto Comprensivo “L. Sturzo” di Marsala ed il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Oggetto delle lettere, le problematiche che affliggono l’Italia dei giorni nostri. Nell’ambito del laboratorio opzionale “Comunicazione Oggi”, curato dall’insegnante Paola Sciuto, gli alunni, dopo aver analizzato molti problemi riguardanti il lavoro, la sicurezza, la politica e la famiglia, hanno inviato una lettera al Quirinale per manifestare le loro perplessità sulle attese per il futuro del nostro Paese ed il Presidente, per il tramite del Consigliere Carlo Guelfi, Direttore dell’Ufficio di segreteria della Presidenza, con immensa e gradita sorpresa, ha risposto invitando i ragazzi a guardare con più fiducia alla nostra amata Italia ritenendo che solo con la buona volontà e l’impegno quotidiano è possibile risolvere ogni problema e guardare al futuro con più serenità. Grande apprezzamento per l’iniziativa è stato espresso dalla dirigente della “Sturzo”, Maria Alda Restivo, la quale in un incontro con gli alunni, ha evidenziato il ruolo educativo della scuola e ribadito che solo imparando sin dalla tenera età ad assolvere i propri doveri con impegno, sicurezza e determinazione si possono affrontare con più fiducia tutti i problemi che la vita riserva a ciascuno di noi.