Smaltire correttamente i rifiuti elettronici. Ad Alcamo una campagna di educazione ambientale

Anche ad Alcamo i ragazzi delle classi quarte e quinte elementari saranno protagonisti del Progetto RAEE@scuola, programma nazionale di comunicazione e sensibilizzazione sulla corretta gestione dei RAEE, i Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche.

Infatti il Comune, insieme ad altri 50 comuni italiani partecipa alla terza edizione di RAEE@scuola.  L’iniziativa, promossa dall’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani (ANCI) dal Centro di Coordinamento Raee (CdC RAEE) avrà la durata di tre settimane a partire da domani, 2 Dicembre, per concludersi entro il mese e la campagna di sensibilizzazione, patrocinata dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio Mare dal Comune, sarà presentata domani mattina in conferenza stampa alle ore 10,30 presso il Centro Congressi Marconi.

Sono previsti gli interventi del Sindaco, Sebastiano Bonventre, dell’assessore alla Pubblica Istruzione, Selene Grimaudo, del Vicesindaco e Assessore all’Ambiente, Salvatore Cusumano, di Salvatore Lo Biundo, Vicepresidente ANCI Sicilia e di Benedetto Cottone, Aimeri Ambiente Srl.
I giovani allievi – asserisce l’assessore all’ambiente, Salvatore Cusumano – saranno coinvolti in un programma che unirà all’informazione sui RAEE, una vera e propria attività di raccolta delle piccole apparecchiature elettriche ed elettroniche (PAED) nelle scuole, realizzata con il supporto operativo della Aimeri Ambiente Srl. Infatti – continua Cusumano – i bambini e gli insegnanti saranno invitati a portare da casa i propri “piccoli RAEE” (PAED, la tipologia di RAEE più difficilmente intercettabile) da raccogliersi in appositi contenitori posizionati all’interno delle scuole; i RAEE verranno ritirati dagli addetti del servizio igiene urbana che si occuperanno della gestione, trasportandoli al centro di raccolta comunale.
 

Audrey Vitale