Per la Corte Europea gli insegnanti precari vanno stabilizzati. La Lega per la Tutela dei Diritti di Marsala promuove un'azione legale

Per gli insegnanti precari si apre la via per la stabilizzazione grazie alla Sentenza della Corte di Giustizia Europea resa in questi giorni. La Lega per la Garanzia e la Tutela dei Diritti Umani – Human Rights Onlus promuove un’azione legale per il passaggio in ruolo e per il risarcimento del danno in favore dei precari. La Sentenza riguarda gli insegnati precari e anche il personale ATA (Amministrativo, Tecnico e Ausiliario) e afferma che lo Stato membro, nel caso di specie l’Italia, non può fare ricorso in maniera sistematica a una successione dei contratti di lavoro a tempo determinato senza previsione di assunzioni, poiché ciò viola i principi europei tesi ad evitare la precarizzazione della situazione dei lavoratori dipendenti. Si stima che gli insegnanti precari interessati alla vicenda, e con il requisito degli oltre 36 mesi anche non continuativi di lavoro, siano circa 300 mila e possano agire in giudizio per ottenere l’assunzione in ruolo ovvero il risarcimento. Secondo il Segretario Nazionale Cristoforo Maggio “gli Stati membri dell’Unione Europea sono tenuti ad introdurre nelle rispettive legislazioni nazionali norme idonee a prevenire e a sanzionare l’abuso nella successione di contratti di lavoro a tempo determinato”; e aggiunge “il diritto al lavoro è un diritto inviolabile sancito anche dall’art. 4 della Costituzione ove si legge che la Repubblica si impegna a promuovere le condizioni che rendano effettivo questo diritto; evidentemente, tali assunti contrastano con qualsiasi condotta tesa, di fatto, alla precarizzazione dei dipendenti pubblici anche nel settore dell’insegnamento”. L’Associazione Lega per la Garanzia e la Tutela dei Diritti Umani – Human Rights Onlus, alla luce della predetta Sentenza emessa dalla Corte di Giustizia Europea, invita i lavoratori precari ad aderire all’azione legale finalizzata ad ottenere il passaggio in ruolo mediante la conversione dei contratti a tempo determinato ovvero il risarcimento dei danni. Per comunicazioni, informazioni e segnalazioni, contattare la Sede Nazionale dell’Associazione in Marsala, Via Francesco Crispi, n.29, (Tel./Fax. 0923.363078); sito internet: www.legatdu.org e-mail: info@legatdu.org