Allo Scientifico si parla di discriminazioni con Salvatore Inguì

Nell’ambito della settimana contro la violenza e la discriminazione, istituita dal MIUR d’intesa con il Dipartimento delle Pari Opportunità, al fine di sensibilizzare le studentesse e gli studenti sui temi della legalità e del contrasto ai fenomeni di bullismo, discriminazione di genere, razza o religione, il Liceo Scientifico “Pietro Ruggieri” di Marsala ha dedicato oggi la giornata alla riflessione e al dibattito con proiezioni di video culminate nell’intervento di Salvatore Inguì, coordinatore provinciale di Libera nonché Assistente Sociale presso l’Ufficio di Servizio Sociale per i Minorenni (Ministero della Giustizia) di Palermo. “La formazione degli studenti al centro dell’azione educativa – dice il dirigente scolastico, Fiorella Florio – attribuisce alla scuola il dovere di formare coscienze e attrezzare i giovani affinché siano portatori della cultura dei diritti e dei valori della legalità; perché non bastano solo le leggi: bisogna educare le nuove generazioni al rispetto dell’altro”. Le iniziative contro la violenza e la discriminazione, si concluderanno il 30 novembre, con letture che saranno spunto di riflessione per dibattiti e confronti sul tema nelle varie classi. Attenti ed emotivamente coinvolti i ragazzi che hanno animato un vivace dibattito moderato da Salvatore Inguì, competente sulle dinamiche di gruppo dei giovani che possono sfociare in manifestazioni di violenza, fisica e psicologica, e sempre efficace nel dialogo con gli studenti protagonisti di tali attività. Tra gli argomenti affrontati, anche su sollecitazione dei ragazzi, la “giustizia riparativa”, ossia “far del bene fa star meglio che far del male”, e il “cyberbullismo”.