Nella chiesa di San Pietro espone la collettiva "Open Art", gli allievi del maestro Vito Linares

OPEN-ART è una mostra collettiva i cui protagonisti sono gli allievi, bambini e adulti, del corso di pittura seguito dal maestro Vito Linares, i quali con entusiasmo, impegno e curiosità, danno prova del loro estro creativo e della loro sensibilità artistica. L’impronta cromatica nelle raffigurazioni presenti, conferma quel neofigurativismo con accenti espressionisti che ha affascinato un’intera generazione. I termini “neo” e “figurativa” emersero negli anni sessanta per rappresentare un nuovo ritorno alla figurazione dopo il grande periodo avanguardistico che aveva diversificato e frantumato la ricerca estetica. Un ritorno accolto con le nuove sperimentazioni tecniche nel campo del digitale, integrate con interventi a mano, dove il gesto pittorico si proclama come portatore del libero pensiero. OPEN-ART è apri l’arte, è tenere l’arte a portata di tutti, nella vita quotidiana, in mezzo alla gente, nel cuore delle persone. E’ concepire l’Arte come un grande tempio, che nella sua maestosità e bellezza si presta ad accogliere nuove sensibilità. Open-Art è anche un “tenere le chiese aperte”, non a caso si svolge in una delle meraviglie della città di Marsala, la Chiesa di San Pietro, chiusa al culto da tempo ma divenuto luogo deputato all’arte. OPEN ART è una grande occasione mantenuta e perennemente “in fieri”. Il divenire di una simile iniziativa, magari col contributo delle istituzioni, potrebbe risultare valido viatico alla crescita del gusto artistico e alla partenogenesi non epidermica, ma seria e ponderata, del concetto di “bello”.

Gianna Panicola