Cade da un’impalcatura e si ferisce alla testa, è grave un operaio marsalese

Il drammatico incidente sul lavoro è accaduto in contrada Ciavolotto. Indagano i carabinieri

Era salito su un’impalcatura interna ad un capannone industriale, ma per ragioni tuttora ignote, è caduto ferendosi tanto gravemente da rendere necessario il trasporto in ospedale e subito dopo, in elisoccorso, al Villa Sofia. È accaduto nel pomeriggio di giovedì in contrada Ciavolotto. Qui, dentro uno stabile industriale, si stavano svolgendo dei lavori edili. Tra gli operai c’era anche un marsalese di 48 anni – del quale non sono state fornite le generalità – che pare stesse lavorando su un ponteggio a un metro e mezzo da terra. Non una grande altezza, ma sufficiente per una caduta dalle gravi conseguenze. Pare che l’uomo abbia battuto violentemente la testa procurandosi un esteso trauma cranico e uno toracico. Immediatamente i presenti hanno chiamato i soccorsi e sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 e i carabinieri della stazione di Ciavolo. L’uomo, gravemente ferito, è stato trasportato al pronto soccorso marsalese, ma i medici, vista la gravità del caso, ne hanno disposto il trasferimento al Villa Sofia, dove – probabilmente – sarà sottoposto ad un intervento chirurgico. Intanto sul posto i carabinieri hanno avviato le indagini insieme agli esperti dell’ASP e del nucleo ispettivo del lavoro. Per il ferito la prognosi resta riservata, ma pare che non sia in pericolo di vita.

Sulla questione è intervenuto anche  il segretario generale Feneal Uil Trapani Giuseppe Tumbarello: “Sono necessari maggiori controlli nei cantieri edili della provincia di Trapani per garantire la sicurezza nei luoghi di lavoro”.