Il Liceo Classico di Marsala ha aderito al progetto “Libriamoci”

Anche il Liceo Classico “Giovanni XXIII” di Marsala ha aderito a “Libriamoci”. L’iniziativa, nata a livello nazionale dal protocollo d’intesa stipulato tra i Ministeri dei Beni culturali e dell’Istruzione, prevede tre giornate destinate alla lettura per le scuole italiane, dal 29 al 31 ottobre.

L’istituto marsalese, che con le insegnanti Vita D’Amico e Angela Pisciotta ha in questi anni puntato molto sulla promozione della lettura, ha però voluto dare un’interpretazione diversa rispetto a quella su cui ha puntato il Ministro Dario Franceschini, che nei giorni scorsi ha chiamato a raccolta le figure di riferimento della cultura italiana, invitandole a recarsi presso le scuole della penisola per leggere a voce alta i passi dei libri a loro più cari. “Noi – spiega la professoressa Pisciotta – abbiamo invece voluto invitare alcuni professionisti della città che hanno scelto una serie di brani per l’occasione, leggendoli davanti ai ragazzi”. E stamattina, presso la biblioteca del Liceo guidato dalla dirigente Antonella Coppola, sono intervenuti Giacomo Frazzitta, Rossana Giacalone Caleca, Stefania Pellegrino, Sabrina De Vita, Guglielmo Lentini e Renata Messina, che davanti ai giovanissimi ragazzi del primo, hanno letto brani di Cicerone, Katz, McEwan, Tomasi di Lampedusa, Yorcenar, Katz, D’Avenia, tutti appartenenti a a culture e contesti storici diversi, a testimonianza del valore universale della letteratura. Gli ospiti della giornata hanno poi lasciato il testimone ai rappresentanti d’istituto, le cui letture hanno concluso l’iniziativa.

“Abbiamo il dovere – sottolinea ancora Angela Pisciotta – di creare menti pensanti, che siano capaci di fare nella vita quello che vogliono. E la lettura è uno strumento per arrivare a quest’obiettivo”. In quest’ottica sono previsti altri momenti dedicati al mondo dei libri, che coinvolgeranno anche gli studenti degli altri anni.