Nobel per la Medicina a tre psicologi. Il commento della marsalese Rita Chianese, tesoriere dell’Ordine degli Psicologi Siciliani

Quest’anno il Nobel per la Medicina è andato a tre Psicologi. Un grande successo per l’intera professione, un traguardo che la psicologa Rita Chianese, tesoriere dell’Ordine degli psicologi della Regione Sicilia, ha voluto così commentare: “Si tratta di un grande esempio di integrazione tra scienze psicologiche e biomediche – ha detto la psicologa Chianese -. Penso che questo premio debba rinnovare in ognuno di noi la passione per la nostra professione e farci sentire orgogliosi di essere psicologi”. I tre scienziati premiati sono l’americano John O’Keefe, laureato in Psicologia al City College di New York e specializzato alla Mc Gill University di Montreal, la scuola del grande psicofisiologo canadese Donald Hebb; e i coniugi norvegesi Edward e May-Britt Moser, laureati in Psicologia ad Oslo, dove si sono conosciuti, e poi specializzati in Neuroscienze. Sono state premiate le loro scoperte – conclude Rita Chianese – che hanno permesso di identificare i processi e circuiti cerebrali che consentono l’orientamento spaziale nell’uomo e negli esseri viventi (il GPS biologico, come è stato definito). Questa scoperta ha permesso di approfondire le conoscenze su come funzionano i processi cognitivi, la memoria, la capacità di progettare e in generale di pensare”.