Trasporti ecostostenibili: a Petrosino un convegno su un progetto Italia-Malta

Migliorare la conoscenza del sistema dei trasporti fra la Sicilia e Malta e all’interno delle due isole e mettere a punto una strategia per la promozione di un trasporto integrato e sostenibile. Sono questi gli obiettivi principali del progetto STREETS (Strategia Integrata per un Trasporto Sostenibile Italia-Malta), un programma di cooperazione fra Italia e Malta finanziato dall’Ue. Da domani, 9 ottobre al Baglio Basile di Petrosino a partire dalle 9, studiosi, partner istituzionali, stakeholder e policy maker si incontreranno per la Conferenza Intermedia del progetto, una due giorni per condividere lo stato di avanzamento del progetto e il primo risultato messo a punto. Il progetto – promosso dal Collegio universitario Arces di Palermo e che ha come partner istituzionali la Regione Siciliana (Assessorato alle Infrastrutture e alla Mobilità), il comune di Vittoria, l’Autorità Portuale di Catania, Transport Malta e l’Università di Malta – rientra fra le iniziative a supporto del corridoio numero 5 della rete Ten-T Helsinki-La Valletta, individuato dall’Unione Europea insieme ad altri assi. Interverranno: l’assessore regionale alle Infrastrutture Nico Torrisi, il Dirigente regionale Giovanni Arnone, il project manager Giacomo Monteleone, Maria Attard dell’Università di Malta, i ricercatori Salvatore Caprì e Valeria Cardaci, Marco Migliore, Giuseppe Salvo, Salvatore Sorce, Maurizio Carta dell’Università di Palermo, Deborah Mifsud dell’Università di Malta, Alessandro Carollo dell’Autorità portuale di Catania, l’esperto Marco Gurrieri, Federico Murrone dell’Anas, Samuela Scelfo di Sais Trasporti, Enrico Camilleri dell’Arces, Claire Ellul dell’Università di Londr), l’esperto Davide Emmolo Maria Govè, transport Malta, Enrico Camilleri e Diego Greco della Regione Sicilia, Giada Lupo di Ebit Sicilia, Silvio Aliffi dell’Associazione Imprenditori italiani a Malta, Maria Govè.