Liberata una “caretta caretta” nelle acque di Macari, San Vito Lo Capo

Dopo un mese e mezzo di convalescenza la tartaruga marina ribattezzata “Ingrid” è ritornata in mare. L’esemplare era stata recuperata da alcuni diportisti lo scorso 27 luglio al largo di San Vito Lo Capo, ed è stata liberata nella spiaggia di Santa Margherita a Macari. Ingrid, della specie caretta caretta, pesa 38 chili, di circa 40 centimetri ed è di età compresa tra i 30 e 35 anni, non ancora in età riproduttiva. E’ stata curata al Centro di recupero di tartarughe marine di Lampedusa dopo aver fatto un’ indigestione di plastica. Non appena recuperata, infatti, aveva subito rimesso delle meduse mescolate a pezzi di plastica.

Tartaruga Macari 2“Fluttuando in acqua – ha detto Girolamo Culmone del WWF Italia – la plastica viene facilmente scambiata sia dalle tartarughe sia dai delfini per meduse, cibo di cui queste specie vanno ghiotte. Per questa ragione è importante che i diportisti aiutino questi animali, non solo soccorrendoli, ma prevenendo la morte recuperando in mare quanti più sacchetti e pezzi di plastica possibili.”

Sotto lo sguardo incuriosito di numerosi bagnanti i volontari del WWF Italia, insieme al personale della Guardia Costiera e della ripartizione faunistico venatoria di Trapani, hanno liberato Ingrid che ha subito sentito il richiamo del mare, ed ha iniziato ancora tra le mani dei volontari, a muovere le pinne. Calata in acqua ha così ripreso rapidamente la navigazione spingendosi al largo.