Contenuto Principale
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Domenica, al “Nino Lombardo Angotta”, il primo atto dei play out PDF Stampa E-mail
Venerdì 18 Maggio 2012 16:13

Domenica pomeriggio, tornerà in campo lo Sport Club Marsala 1912 per onorare al meglio l’ultimo match stagionale che andrà in scena al “Nino Lombardo Angotta”. Si tratta della “gara 1” dei play out e l’avversario di turno sarà l’Acireale, nobile decaduta come la compagine lilybetana, che cercherà di sfruttare il vantaggio di poter usufruire di due risultati su tre essendosi classificata meglio al termine della regular season. Gli azzurri, invece, dovranno far valere il fattore campo, dovranno...

sfruttare la presenza (speriamo) del pubblico amico e, soprattutto, dovranno lasciare nello spogliatoio tutti i problemi che hanno segnato, speriamo non in modo indelebile, questo finale di stagione. Inutile negare che ci sono problemi economici, che l’entusiasmo che ha caratterizzato il girone di andata è scemato e che non è facile trovare la serenità per affrontare al top questi ultimi 180 minuti; tutti i calciatori che saranno chiamati in causa da mister Breve, però, dovranno sudare la maglia e, in modo particolare, dovranno giocare senza lasciarsi influenzare dalle situazioni ambientali. Certi della professionalità di tutti i tesserati azzurri e consapevoli che una volta raggiunto l’obiettivo salvezza si dovrà trovare una soluzione definitiva per aiutare e salvare il calcio marsalese, gli addetti ai lavori, i tifosi e tutti coloro che hanno il Marsala nel cuore si auspicano di poter bissare l’impresa dello scorso anno quando il sodalizio azzurro riuscì ad avere la meglio, sempre in un derby tutto siciliano, contro il Modica. "Ad Acireale ho praticamente ottenuto il meglio della mia carriera calcistica, avendoci giocato tra gli anni ‘80 e gli anni ‘90 e poi anche allenato – ha così commentato mister Carlo Breve, ex difensore centrale e poi allenatore dei granata, intervistato dal direttore di marsalasport.it Fabio Rinaldo - in cinque stagioni da calciatore ho vinto ben tre campionati e poi da allenatore sono stato io a portare la squadra dell´avvocato Pennisi in D. Vincemmo un campionato incredibile, e, come la Juve quest´anno in A, finimmo imbattuti, polverizzando tutti i record e ricreando tantissimo entusiasmo in città. In quella stagione c´erano formazioni come Noto, Città di Messina e Vittoria che avevano organici molto forti, ma noi fummo perfetti. Oggi, però, in qualità di tecnico del Marsala ed essendo un professionista, farò di tutto per salvare la squadra che mi ha dato fiducia; non mi sento un vero avversario dell´Acireale, ma un vecchio amico che deve per forza dare un dispiacere ai tanti amici che ho lasciato da quelle parti. Credo nella salvezza del Marsala e voglio riuscire a compiere quello che, al mio arrivo a Marsala, la società azzurra mi ha chiesto!". La partita sarà diretta dal signor Francesco Guccini della sezione di Albano Laziale che sarà coadiuvato dai signori Stefano Squarcia di Roma 1 e Antonio Turiano di Reggio Calabria. Ancora una volta, potrete seguire la sfida tra lo Sport Club Marsala 1912 e l’Acireale in radiocronaca diretta sulle frequenze di Radio Itaca (98,400 – online su www.radioitaca.it) dalle 16.00 in poi oppure tramite gli aggiornamenti su www.marsalasport.it. [ dario piccolo ]

 

 

 

 
Ricerca / Colonna destra

Condividi

AddThis Social Bookmark Button
Banner

Banner